BALDUCCI SI è DIMESSO DA PRESIDENTE DEL PARCO; ECCO IL RESOCONTO. Ti sei impegnato molto, ma non vincerai. In meno di un mandato sei riuscito a cacciare un bravissimo direttore con la scusa di mettere un giovane disoccupato (delibera votata), mentre hai mantenuto prima un direttore del comune in comando con ulteriore retribuzione, poi un dirigente in pensione come quello cacciato. Hai cancellato la metà dei sentieri già aperti, hai distrutto la speranza di farne di nuovi, hai collaborato alla distruzione della strada che portava alla spiaggia di Casteldimezzo franata pochi giorni dopo la realizzazione della staccionata (a cosa serviva?). Hai tenuto il parco 4 anni senza piantine, hai speso soldi per studi in mare mentre il parco finisce in terra, hai tolto foto di bambini, parroci e sindaco, cancellato nomi e riferimenti del passato come in una sorta di nuova sacra inquisizione, hai presentato querce secolari mentre in verità erano pini, hai chiuso un “prato pascolo” bellissimo, hai abbandonato un centro di cattura e inanellamento di fama mondiale, hai cancellato la storia della iniziative del parco eliminando tutte le foto dal sito, hai violato quotidianamente la legge da oltre tre anni omettendo di pubblicare qualsiasi atto amministrativo adottato dall’ente parco. E’ un obbligo di legge sanzionabile e penso che sia stato l’unico ente in Italia a condurre tale pratica. Hai tenuto aperto un bando per assegnare (sondando l’interesse ora vincolante), un terreno e la conseguente autorizzazione al commercio ambulante (facendo le scarpe al “Furgoncino”), 9 giorni. Il bando piu’ “bluff” della storia italiana. Hai permesso nel silenzio generale l’enorme cementificazione del campetto della baia, togliendo anche l’uso a parcheggio che si faceva nel periodo estivo. Hai speso soldi per certificare il nulla, ma non vincerai la battaglia del peggior amministratore della storia di Pesaro. È annunciato l’arrivo di una delegazione di “Unni”. Quelli che festeggiano capodanno nelle sedi del comune senza pudore, quelli che ricoprono già due cariche illegittime (le circoscrizioni a Pesaro sono illegittime e la comunità del parco senza la maggior parte dei componenti residenti, altrettanto). Sei stato torbido, e ti sei impegnato tanto, ma il bello sta arrivando: gli accordi, no i meriti, valgono più di ogni cittadino! Non v’e’ dubbio che gli accordi politici vanno fatti e mantenuti, il problema e’ con chi farli e alle spalle di chi. Ne vedremo delle belle! Luca Acacia Scarpetti

casteldimezzo FRANA

BALDUCCI SI è DIMESSO DA PRESIDENTE DEL PARCO; ECCO IL RESOCONTO. Ti sei impegnato molto, ma non vincerai. In meno di un mandato sei riuscito a cacciare un bravissimo direttore con la scusa di mettere un giovane disoccupato (delibera votata), mentre hai mantenuto prima un direttore del comune in comando con ulteriore retribuzione, poi un dirigente in pensione come quello cacciato. Hai cancellato la metà dei sentieri già aperti, hai distrutto la speranza di farne di nuovi, hai collaborato alla distruzione della strada che portava alla spiaggia di Casteldimezzo franata pochi giorni dopo la realizzazione della staccionata (a cosa serviva?). Hai tenuto il parco 4 anni senza piantine, hai speso soldi per studi in mare mentre il parco finisce in terra, hai tolto foto di bambini, parroci e sindaco, cancellato nomi e riferimenti del passato come in una sorta di nuova sacra inquisizione, hai presentato querce secolari mentre in verità erano pini, hai chiuso un “prato pascolo” bellissimo, hai abbandonato un centro di cattura e inanellamento di fama mondiale, hai cancellato la storia della iniziative del parco eliminando tutte le foto dal sito, hai violato quotidianamente la legge da oltre tre anni omettendo di pubblicare qualsiasi atto amministrativo adottato dall’ente parco. E’ un obbligo di legge sanzionabile e penso che sia stato l’unico ente in Italia a condurre tale pratica. Hai tenuto aperto un bando per assegnare (sondando l’interesse ora vincolante), un terreno e la conseguente autorizzazione al commercio ambulante (facendo le scarpe al “Furgoncino”), 9 giorni. Il bando piu’ “bluff” della storia italiana. Hai permesso nel silenzio generale l’enorme cementificazione del campetto della baia, togliendo anche l’uso a parcheggio che si faceva nel periodo estivo. Hai speso soldi per certificare il nulla, ma non vincerai la battaglia del peggior amministratore della storia di Pesaro. È annunciato l’arrivo di una delegazione di “Unni”. Quelli che festeggiano capodanno nelle sedi del comune senza pudore, quelli che ricoprono già due cariche illegittime (le circoscrizioni a Pesaro sono illegittime e la comunità del parco senza la maggior parte dei componenti residenti, altrettanto). Sei stato torbido, e ti sei impegnato tanto, ma il bello sta arrivando: gli accordi, no i meriti, valgono più di ogni cittadino! Non v’e’ dubbio che gli accordi politici vanno fatti e mantenuti, il problema e’ con chi farli e alle spalle di chi. Ne vedremo delle belle! Luca Acacia Scarpettiultima modifica: 2016-04-26T09:16:07+02:00da acaciascarpetti
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.